Username Password  
  Password dimenticata?  
ItalianoEnglish
 
  COME VEDERE L'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA HOW TO SEE CONTEMPORARY ARCHITECTURE
COME VEDERE L'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA HOW TO SEE CONTEMPORARY ARCHITECTURE
HOME
AUTORE | LOCALIZZAZIONE | TIPOLOGIA | MOSTRE | RICERCA AVANZATA
INSIDE AR   
AR DATABASE
Autore
Localizzazione
Tipologia
Mostre
Ricerca avanzata
News
|
AR Info
FAQ
Registrazione
About AR
Contacts

 
Santiago Calatrava: Stazione TGV Liegi-Guillemins
24 settembre 2009

Santiago Calatrava Liege-Guillemins TGV Railway StationLo scorso venerdì Santiago Calatrava ha tolto i veli ad uno dei suoi progetti più ambiziosi: la stazione di alta velocità per i treni TGV Liège-Guillemins, in Belgio. Progettata da Calatrava per soddisfare le esigenze richieste dalle linee ad alta velocità, la stazione darà un nuovo volto alla città industriale di Liegi, e la posizionerà come l'epicentro delle reti nordeuropee ad alta velocità.
L'inaugurazione è stata presieduta dal Primo Ministro Herman Van Rompuy e da dignitari internazionali e membri della famiglia reale, tra cui il Principe Filippo del Belgio. Inoltre c'è stata la partecipazione dei membri della stampa e dei rappresentanti della Euro Liège TGV e della SNCB Holding compresi Jean-Claude Fontinoy (Presidente), Jannie Hack (Direttore Generale) e Vincent Bourlard (General Manager).
Calatrava aveva ricevuto l'incarico di progettare la Stazione Liège-Guillemins nel 1996, dopo che la Euro Liège TGV aveva stabilito che la stazione esistente non era idonea per le esigenze delle linee ad alta velocità. L'archistar si ritrovò subito di fronte ad un compito apparentemente impossibile: sostituire la stazione esistente senza però dover interrompere il servizio ferroviario o recare disturbo alle 36.000 persone che frequentano la struttura quotidianamente. Utilizzando una tecnica normalmente applicata nella costruzioni di ponti, Calatrava è stato in grado di soddisfare questa richiesta, mantenendo l'integrità del suo progetto.

» Leggi l'intera notizia
 
 
Contacts    Copyright © 2004 - 2019 MONOSTUDIO | ARCHITECTOUR.NET
 
| Disclaimer | Condizioni d'utilizzo | Credits |