Username Password  
  Forgot your password?  
ItalianoEnglish
 
  COME VEDERE L'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA HOW TO SEE CONTEMPORARY ARCHITECTURE
COME VEDERE L'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA HOW TO SEE CONTEMPORARY ARCHITECTURE
HOME
ARCHITECT | LOCATION | TYPOLOGY | EXHIBITIONS | ADVANCED SEARCH

BUILDING
 
 
Cantine Santa Margherita
Santa Margherita winery
Top
DESIGNER
 
 
Westway Architects
Top
DESCRIPTION
 
Westway Architects Cantina Santa MargheritaIl restyling della sede storica della cantina Santa Margherita a Fossalta di Portogruaro (Ve) è un progetto coinvolgente per la segmentazione temporale, dal 2009 al 2011, e per il sodalizio professionale instaurato fra Westway Architects e la proprietà. Un intervento in più tappe, ma unitario nella composizione, che ha interessato prima la copertura dell’area di stoccaggio, poi la copertura e la facciata dell’area di vinificazione e infine la facciata della cantina e degli uffici. Un progetto perseguito con l’intenzione di dare continuità formale e funzionale all’insieme costruito, costituito da edifici differenziati per periodo di costruzione e tipologia.

Westway Architects Cantina Santa MargheritaFulcro del progetto è il sistema di coperture, che segue l’andamento scomposto degli edifici unificandoli visivamente, di cui è protagonista la grande pensilina per la protezione della zona di stoccaggio delle bottiglie vuote, progettata con una serie di portali metallici parzialmente coperti che prosegue come elemento a sbalzo per definire e connettere i percorsi di collegamento fra le varie aree produttive, ma anche per ridisegnare gli spazi esterni così come l’alternanza di pieni e vuoti, zone opache e vetrate. Una marcata linea che sovrasta parzialmente la facciata a doghe orizzontali in zinco titanio dei due edifici adibiti alla vinificazione e alla cantina vera e propria. E il suo colore “rosso terra” è un esplicito omaggio al prodotto che qui viene lavorato e conservato. Sull’angolo lascia spazio allo svolgersi della facciata di zinco che piega e diventa anch’essa copertura di un porticato caratterizzato dalla parete vetrata retroilluminata con fondi di bottiglia (2000 pezzi). Il rivestimento in zinco titanio si estende poi sulla facciata dell’edificio degli uffici amministrativi sdoppiandosi nel colore (grigio chiaro), nella disposizione delle doghe (in verticale), elementi che insieme alla pensilina del piano terra, parte integrante del sistema di coperture, concorrono a suddividere in due il prospetto. Qui la facciata risulta sagomata sul profilo dell’edificio retrostante e incisa da profondi imbotti svasati in corrispondenza delle finestre, con lo scopo di convogliare all’interno la maggiore quantità di luce naturale. La pensilina chiude il percorso coperto che perimetra i vari edifici e garantisce riparo, in estate e in inverno, agli addetti negli spostamenti pedonali.
Westway Architects Cantina Santa MargheritaGli interventi architettonici nel loro insieme hanno ridefinito l’immagine del luogo di lavoro nel momento stesso in cui la committenza stava rinnovando ulteriormente molte attrezzature e processi di lavorazione. E’ stato quindi messo in moto un processo di trasformazione aziendale rappresentato e suggellato dall’intervento architettonico sul prospetto principale.

Westway Architects Cantina Santa MargheritaLa prima fase del progetto ha riguardato la realizzazione della grande pensilina di stoccaggio per i pallet delle bottiglie di vetro, per evitarne l’esposizione nociva ai raggi UV, che costituisce l’elemento caratterizzante dell’intero intervento progettuale. Un portale che si sviluppa per più di 110 metri, lungo il fronte principale della zona stoccaggio. La struttura è costituita da travi e pilastri ad angoli retti, geometria solida per la sismicità della zona, i cui elementi verticali sono posizionati, da una parte, vicino agli edifici esistenti, per non intralciare la movimentazione dei mezzi e delle merci, e dall’altra nell’aiuola oltre la strada in asse con gli alberi esistenti, in modo da formare un corridoio funzionale di tre metri. Al di sotto della copertura, il piazzale di manovra e stoccaggio è stato completamente ridefinito, anche attraverso il posizionamento della zona di pigiatura dell’uva, che segna l’inizio della lavorazione del vino, conservato in serbatoi di acciaio inox nella contigua zona di vinificazione. Zona che si trova all’interno di due capannoni il cui fronte risulta sfalsato rispetto al restante nucleo produttivo. La nuova copertura, con funzione di riparo dalle intemperie e dal sole, diventa l’elemento che integra dal punto di vista architettonico i diversi blocchi produttivi esistenti.

Westway Architects Cantina Santa MargheritaL’area di vinificazione e la cantina diventano parte costitutiva del prospetto del fronte principale che presenta una diversa consistenza: dal vuoto dell’area di stoccaggio, alla trasparenza della facciata in vetro, sostenuta da pilastri in acciaio opportunamente posizionati per inquadrare i serbatoi di acciaio inox per la vinificazione che si trovano all’interno, alla materialità opaca del rivestimento in doghe di zinco-titanio in Pigmento Rosso Terra dell’area di conservazione (cantina). Facciata (42x6,5 metri) che viene definita verso il cielo da un piccolo elemento di chiusura: una piega in zinco-titanio con funzione di gocciolatoio. Facciata apparentemente statica ma con molti elementi di dinamicità: il gioco cromatico di alcune doghe di colore grigio; il giro ad angolo retto per andare a intercettare l’edificio degli uffici amministrativi dell’azienda e, in corrispondenza di questo angolo, la trasformazione da semplice superficie in articolato spazio vuoto generato dall’arretramento della facciata principale. L’attacco al cielo è stato definito da una piccola ma forte piega, sempre in lamiera di Zinco-Titanio, con funzione di gocciolatoio che con la sua piccola ombra continua disegna la chiusura della facciata stessa. Si viene così a formare una grande massa scolpita e uno spazio coperto (23x6 metri) da una pensilina completamente rivestita in zinco-titanio che definisce con grande forza l’angolo di tutto il sistema di facciata. Angolo che genera una zona buia in parte contrastata con la realizzazione di una parete di più di duemila bottiglie retroilluminate, contenute frontalmente da una grande vetrata a filo facciata, e sostenute da una serie di mensole in acciaio allineate alle doghe del rivestimento. Rivestimento che prosegue su tutta la facciata dell’edificio degli uffici amministrativi con una doppia proposta di colore e di orientamento delle doghe: Pigmento Rosso Terra a doghe verticali per la zona bassa definita da una pensilina ad altezza d’uomo, e Pigmento Grigio a doghe orizzontali per la zona alta. La facciata è stata sagomata sul profilo dell’edificio retrostante e poi incisa da finestre ad imbotte per convogliare tutta la luce possibile all’interno degli uffici. La pensilina davanti agli uffici costituisce il terzo elemento di un sistema di coperture realizzato come un percorso continuo coperto dagli uffici alla zona di stoccaggio, per garantire riparo agli spostamenti pedonali con qualsiasi condizione atmosferica.
Il portale della zona di stoccaggio
Westway Architects Cantina Santa MargheritaLa struttura a travi e pilastri in acciaio, che si sviluppa per più di 110 metri lungo il fronte principale della zona stoccaggio, ha una profondità di 15 metri per 6 metri di altezza. La trave a doppia T presenta piatti metallici sagomati su disegno, per sottolineare la forza ma anche l’eleganza dell’acciaio. Il portale, con un altezza tale da garantire agevolmente il sottostante transito dei mezzi pesanti, è formato da pilastri di 6 metri di altezza, distanti fra loro 30 metri, che accolgono la trave di circa 1,7 metri di altezza, dimensionata più per la grande luce da coprire che per il peso della copertura, che non insiste sull’intera luce del portale stesso. Infatti una parte significativa delle travi, finita la porzione di copertura, rimane completamente a vista ritmando lo spazio ogni 10 metri e aumentando il senso di leggerezza dell’intera struttura. Per sottolineare la funzione portante della trave, solamente sotto l’ingombro della copertura, sulle due facce sono stati inseriti dei fazzoletti verticali di irrigidimento, seguendo il passo delle strutture secondarie di controvento; strutture che sono rese invisibili in quanto la copertura è stata appositamente posizionata con l’intradosso sopra la trave con lo scopo di garantirne l’autonomia formale e tettonica e amplificare l’impressione di galleggiamento. La struttura in acciaio è verniciata in bianco, colore che ne enfatizza le forme sotto il sole e la rende più esile e leggera.
Top
MATERIALS
 
zinc, aluminium, polycarbonate, steel

ZONA STOCCAGGIO:
Struttura portante in pilastri e travi in acciaio: 11 pilastri e 11 travi in acciaio
Copertura in lamiera grecata di alluminio: 2257 mq
Lucernari in policarbonato: 73 mq
Pavimentazione esterna in battuto di cemento: 250 mq
Pavimentazione esterna in asfalto: 2000 mq

ZONA VINIFICAZIONE:
Struttura portante travi e pilastri metallici
Struttura portante della falda esterna con IPE 400
Copertura in lamiera grecata di alluminio: 730 mq
Facciata vetrata: 230 mq
Facciata in policarbonato: 23 mq

ZONA CANTINA:
Copertura in lamiera grecata di alluminio: 218 mq
Rivestimento in doghe di zinco titanio: 546 mq
Parete vetrata retroilluminata con bottiglie: 27 mq

ZONA UFFICI: Rivestimento pensilina esterna in alluminio precoibentato: 68 mq
Rivestimento inferiore in doghe di zinco titanio color rosso terra: 110 mq
Rivestimento superiore in doghe di zinco titanio colore grigio: 233 mq
Infissi in alluminio: 200 mq
Pavimentazione esterna in cubetti di porfido: 600 mq

Top
BUSINESS ENTERPRISES
 
Builder
VRC - Veneziana Restauri Costruzioni
Metal carpentry
BIT Costruzioni metalliche
Domotics and electrical systems
Il Punto Elettrico
External walls and facades
Umicore Building Products - VMZINC
Doors and windows
Serramenti Beltrame
Glass
Saint-Gobain
Fasteners
Faraone
Floors and panelling
Giaretta Italia
Roofs
Alubel
Lighting engineer
Eleber
Top
LOCATION
 
Continent
Europe
Nation
Italy [Italia]
Region
Veneto
Province
Venice [Venezia]
Town
Fossalta di Portogruaro
Address
Via Ita Marzotto, 8
 
 
Telephone
+39.0421.246.111
Fax
+39.0421.246.417
Website
Top
MAP
 
 
Top
TYPOLOGY
 
ARCHITECTURE
Rural buildings
Wine cellars and wineries
Operations on existing buildings
Renovation, rehabilitation and restructuring
Top
CHRONOLOGY
 
Project
2008    
Realisation
2009 - 2011
Top
CLIENT
 
 
Santa Margherita S.p.A.
Top
DIMENSIONAL
DATA
 
Surface
sviluppo a terra: mq. 3300
area verde: mq. 427.51
facciata vetrata: mq. 230
copertura in lamiera grecata di alluminio: mq. 3200
rivestimento in doghe in zinco titanio: mq. 890
parete vetrata retroilluminata: mq. 27
facciata in policarbonato: mq. 23
rivestimento pensilina esterna in alluminio precoibentato: mq. 68
serramenti in alluminio (uffici): mq. 200
Lenght
sviluppo lineare facciate: ml. 235
Top
STRUCTURES
 
 
Ing. Marco Tobaldini
Top
CREDITS
 
 
Photos © Moreno Maggi
Drawings © Westway Architects
Text edited by Westway Architects
Courtesy by Westway Architects

Westway Architects Cantina Santa Margherita



If you haven't already clicked on the photo strip at the top of the page, for the gallery of photos [9 images] and drawings [4 images], enter here
 
 
Contacts    Copyright © 2004 - 2017 MONOSTUDIO | ARCHITECTOUR.NET
 
| Disclaimer | Conditions of use | Credits |